Esther Grotti
    Societą Editoriale ARPANet
guarda. vivi. ascolta. scopri.

Nome e cognome.
Esther Grotti, per necessitą di copione familiare.

Come ti chiamavano quando eri piccola?
Peste, per sole ragioni di rima baciata.

Anno/periodo storico in cui saresti voluta nascere.
A Leonardo avrei consigliato una donna vitruviana in luogo della Monna Lisa.

Dai un indizio che identifichi la tua cittą senza nominarla.
Paese duro di monti, con inevitabile sbocco salmastro.

Quando hai capito che saresti diventata una scrittrice?
L'autoreferenzialitą mi procura orticaria.

Il commento pił bello che hai ricevuto da un lettore.
Ti pago le fotocopie se mi fai avere le tue poesie.

Se ti dico libro a che cosa pensi?
Amico immaginifico o inutile spreco di carta.

Descrivi il tuo stile usando solo aggettivi.
Corpuscolare, tintinnabulare, intraneurale (per sole ragioni di rima baciata).

Il prossimo libro che scriverai parlerą di...?
Incandescente solitudine.

Se potessi scegliere un luogo per la lettura pubblica dei tuoi scritti, quale sarebbe?
I caselli autostradali intasati degli sterminati rientri delle domeniche.